Portato a termine il primo trapianto di testa – ma c’è un grosso problema 

0
25224

Pic Wikimedia

Il neurochirurgo Sergio Canavero è ormai sulla cresta dell’onda della corrente mediatica da almeno 6-7 anni, per la sua intenzione di eseguire un trapianto di testa, intervento che se avesse realmente successo potrebbe ridare speranze a migliaia di persone che soffrono di patologie muscolari e paralisi.

Nelle ultime dichiarazioni, Canavero riporta la notizia dell’esecuzione di un trapianto di testa (o di corpo, come sarebbe più corretto definirlo) da parte di un noto chirurgo in Cina; siamo tuttavia costretti a frenare il nostro entusiasmo riguardo alla notizia, poiché il cosiddetto trapianto è per ora stato portato a termine soltanto su cadaveri.

Sergio Canavero afferma inoltre di aver testato con successo la capacità dei nervi connessi di trasmettere segnali elettrici (anche se le sue dichiarazioni sono da prendere con le pinze).

In una sessione operatoria di 18 ore, un team di chirurghi della Harbin Medical University (Cina) ha prima tagliato e poi riconnesso il midollo spinale, i nervi ed i vasi sanguigni del collo su un paziente tuttavia già deceduto: si è trattato quindi di un’esercitazione più che di un’operazione vera e propria.

Libro consigliato

Il team di medici è stato coordinato dal Dr. Xiaoping Ren, un chirurgo famoso per aver eseguito trapianti di corpo già su scimmie e roditori in laboratorio.

L’università di Harbin scriverà un report sull’operazione rendendolo pubblico nei prossimi giorni.

“Il primo trapianto su cadaveri umani è stato eseguito.” ha dichiarato Canavero al Telegraph. “Il prossimo passo sarà un completo “scambio” di testa tra donatori morti dal punto di vista cerebrale. Il passo finale sarà poi l’agognato trapianto di testa a scopo terapeutico per risolvere una condizione di malattia.”

Libro consigliato

Canavero ha inoltre riferito telefonicamente ad USA Today che l’operazione avrà luogo in Cina, poiché la comunità scientifica in Europa e negli USA non ha sostenuto l’idea.

“Gli americani non hanno capito il valore dell’operazione. Il presidente cinese Xi Jinping invece vuole rendere la Cina la più grande superpotenza nel mondo, e io ritengo che stia facendo le mosse giuste.”

Canavero dichiarò nel 2015 che entro dicembre 2017 avrebbe eseguito un trapianto completo di testa sul volontario Valery Spiridonov, affetto da una grave forma di atrofia muscolare.

Libro consigliato

Possiamo quindi affermare che, dato lo stato attuale dei progressi nel campo, il termine non verrà di certo rispettato e l’operazione sarà rimandata.

Nonostante l’eccentrico ed ambizioso chirurgo abbia scritto diversi articoli sull’argomento, la comunità scientifica è stata spesso scettica, e il responsabile del dipartimento etica al Langone Medical Center (New York), Arthur Caplan, definì Canavero semplicemente “fuori di testa”.

Libro consigliato

Il neuroscienziato Dean Burnett, inoltre, dichiarò a Wired: “Quando qualcuno fa dichiarazioni così estreme, dietro ci vuole un grosso e robusto volume di prove scientifiche. In questo caso mancano.”

Potete guardare la TEDx Talk di Canavero qui sotto:

https://www.youtube.com/watch?v=_EHCHv5u3O4