Compagnia Giapponese vuole costruire un ascensore spaziale entro il 2050

0
13239

Picture credits: Glen Clovis

La compagnia edile giapponese Obayashi ha annunciato di avere la tecnologia per costruire un ascensore spaziale entro il 2050; a detta loro, l’ascensore raggiungerà i 96.000 km di altitudine fino allo spazio, e trasporterà persone o merci su una nuova stazione spaziale (costruita anch’essa per l’occasione).

Potrà inoltre fornire un appoggio alle missioni verso Marte ed il sistema solare esterno.

Space Elevator

A Japanese company wants to build a space elevator by 2050.Soundtrack by: Thomas Lemmer

Posted by Hashem Al-Ghaili on Wednesday, September 28, 2016

 

L’ascensore potrà ridurre del 90% i prezzi per trasportare esseri umani e merci nello spazio; questo eliminerà la necessità di utilizzare ogni volta razzi per la propulsione.

Articolo consigliato

L’ascensore si servirà di un cavo lungo 96.000 km, costituito da nanotubi di carbonio; i nanotubi di carbonio sono tra i materiali più leggeri e contemporaneamente resistenti per ora noti all’uomo.

Molto semplicemente, un capo del cavo sarà connesso alla superficie terrestre, e l’altro capo sarà nello spazio ad un’altitudine di 36.000 km; la fine del cavo è attaccata ad un contrappeso di 13.000 tonnellate, che aiuta a stabilizzare l’ascensore.

L’ascensore a detta dei progettisti potrà trasportare ben 100 tonnellate di persone e/o merci; Obayashi ha intenzione di cominciare la costruzione nel 2025, e serviranno circa 20 anni per costruire il cavo.

Obayashi ha dichiarato che i vari parametri e variabili dell’impresa sono state simulate grazie ad un computer: “Le variabili sono tensione del cavo, allungamenti causati dal peso in movimento, masse del cavo e del contrappeso, vento, e molte altre.”