Elon Musk ha un cupo avvertimento per il genere umano

0
27805

Praticamente ogni mese da qualche anno a questa parte, personalità sempre nuove del mondo della scienza o della tecnologia ci hanno messo in guardia contro i pericoli dell’intelligenza artificiale (AI).

Questa volta si tratta di Elon Musk, imprenditore tecnologico a capo di SpaceX e co-fondatore di PayPal, noto per l’ambizioso progetto di stabilire una colonia su Marte entro il 2060.

Musk è intervenuto durante un meeting all’US National Governs Association (Providence Island), affermando: “Ho l’opportunità di seguire gli ultimi sviluppi nel campo dell’AI, e penso davvero che le persone dovrebbero essere molto preoccupate a riguardo. Continuo a suonare il campanello d’allarme, ma finché le persone non vedranno robot per strada ad uccidere la gente, non penso che il messaggio riuscirà a passare. Sembra tutto così etereo e lontano, anche se non lo è”

Bisogna precisare che Musk non si riferisce all’intelligenza artificiale del vostro Smart Phone o della Home di Google, bensì ai successivi ed incombenti sviluppi in questo campo: entità artificiali super-intelligenti, e potenzialmente autonome.

Molti scienziati e ricercatori vedono questo come il prossimo step logico dopo i nostri primitivi sistemi ad intelligenza artificiale; decine di personalità del campo, inclusi appunto Musk e Stephen Hawking, firmarono un documento ufficiale nel 2015 per mettere in guardia contro i rischi dell’AI (Hawking è convinto che potrebbe decretare la fine del genere umano).

Musk ammette che è difficile prendere sul serio la minaccia allo stato attuale. L’idea di futuri dispotici popolati da intelligenze artificiali come in “Io, robot” o “Matrix” sembra campata in aria considerando che Siri non è neanche in grado di chiamare la persona giusta sul vostro I-phone.

Ma l’intelligenza artificiale ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, e potrebbe diventare una minaccia nel futuro prossimo.

“L’AI è uno dei rari casi in cui bisogna prevedere le leggi necessarie per regolare il fenomeno, invece che reagire alle prime avvisaglie. Perché se aspettiamo di reagire alle prime avvisaglie, sarà probabilmente troppo tardi: l’AI pone un rischio reale all’esistenza del genere umano.” dichiara Musk.

Potete ascoltare la conferenza di Musk a questo link:

NGA 2017 SUMMER MEETING — Introducing the New Chair’s Initiative “Ahead of the Curve”