Quanto sopravvivremmo sui pianeti del Sistema Solare senza tuta spaziale?

0
17517

Picture Credit: NASA 

La Terra è un pianeta accogliente, e questa caratteristica si può apprezzare ancora di più quando diamo uno sguardo agli altri pianeti del sistema solare.

L’astrofisico Neil deGrasse Tyson ha spiegato, in un video per Business Insider, quanto potremmo sopravvivere su ogni pianeta del sistema solare senza tuta spaziale.

Ovviamente, anche solo affrontare il vuoto cosmico senza tuta sarebbe letale per un essere umano, tuttavia in maniera differente da come siamo abituati a vedere nei film (con teste che esplodono e corpi che congelano all’istante).

Nella realtà, la morte nello spazio richiederebbe circa 30 secondi, più o meno il tempo in cui il nostro sangue diverrebbe troppo povero di ossigeno per garantire il funzionamento del cervello; il corpo non congelerebbe istantaneamente, poiché nello spazio non c’è aria e il trasferimento del calore è più lento.

Si morirebbe quindi per asfissia (mancanza d’ossigeno). Ma vediamo cosa succede invece sui vari pianeti e sul Sole, in ordine di distanza dalla nostra stella:

1) Sole: le temperature estreme della superficie (5500 °C) vaporizzerebbero il nostro corpo all’istante

2) Mercurio: su Mercurio, il pianeta più vicino al Sole, una delle due facce è rivolta verso la stella ed è estremamente calda, mentre l’altra non riceve luce ed è incredibilmente fredda. Se ci trovassimo esattamente a metà tra queste due aree potremmo sopravvivere il tempo di trattenere il respiro, circa 2 minuti

3) Venere: l’atmosfera densissima di Venere genera un potente effetto serra, ed una temperatura media di 480°C (come un forno per le pizze). La gravità è simile alla Terra, e quindi sarebbe teoricamente possibile camminarci sopra prima di essere bruciati vivi in circa 1 secondo.

4) Terra: come sapete, sulla Terra la vita media è all’incirca 80 anni.

5) Marte: qui la temperatura si aggira sui -55°C, ma ovviamente manca l’aria. Con dei vestiti pesanti si potrebbe sopravvivere intorno ai 2 minuti prima di morire per asfissia.

6) Fascia degli asteroidi: la bassissima gravità ci proietterebbe presto nel vuoto cosmico, ma anche qui 2 minuti si potrebbe forse sopravvivere.

7) Giove: il pianeta più grande del sistema solare è gassoso, e quindi non potremmo camminarci. Sprofonderemmo verso il centro del pianeta, prima di essere schiacciati dall’imponente pressione atmosferica in circa 1 secondo

8) Saturno: come Giove, la pressione atmosferica aumenterebbe avvicinandosi al centro e ci schiaccerebbe in circa 1 s. Gli anelli potrebbero sembrare strutture solide su cui camminare, ma in realtà sono formati da detriti rocciosi o sostanze chimiche congelate (es. ammoniaca)

9) Urano e Nettuno: anch’essi pianeti gassosi, la morte sopraggiungerebbe in circa 1 s per la pressione.

Consiglio: restate sulla Terra 🙂

Video:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here