L’hamburger artificiale, creato con cellule staminali, sarà sul mercato entro 5 anni

0
20945

Nel 2013, un team di scienziati olandesi annunciava di aver prodotto il primo hamburger in laboratorio, partendo da cellule staminali bovine; tuttavia, l’hamburger in questione costava 300.000 $ ed era asciutto e molto poco saporito.

Oggi, il costo di uno di questi hamburger è stato ridotto dai ricercatori incredibilmente fino a circa 11$, ed è stata ottenuta una carne più grassa e saporita.

I vantaggi del rimuovere o perlomeno ridurre la presenza dell’industria dell’allevamento sono molteplici e aiuterebbero a ridurre: deforestazione, distruzione di risorse naturali, enormi quantità di gas serra prodotte, aumento delle infezioni resistenti agli antibiotici (gli allevamenti usano troppi antibiotici per essere sicuri che il bestiame non si ammali).

Oltretutto, in molti casi gli allevamenti sono crudeli e non rispettano le norme che regolano questa attività.

Altri progetti simili vanno verso questa direzione: un team dell’azienda israeliana Future Meat sta cercando di far crescere interi petti di pollo in laboratorio, e le ricerche per la produzione di proteine del pesce va avanti ormai da diversi anni.

Mark Post, ricercatore a capo del progetto, afferma che il prodotto verrà inizialmente reso disponibile su ordinazione, ma arriverà sugli scaffali dei supermercati non appena avrà una domanda stabile e il prezzo sarà sceso.

http://gizmodo.com/scientists-say-lab-grown-burgers-will-be-available-to-t-1737038934?utm_campaign=socialflow_gizmodo_facebook&utm_source=gizmodo_facebook&utm_medium=socialflow


Warning: A non-numeric value encountered in /home2/wae5xs0adbo2/public_html/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 997