La Cina vuole costruire una centrale elettrica di 40 km per sfruttare le maree. Potrebbe alimentare 3.5 milioni di nuclei familiari

0
9119
Ai cinesi piace fare le cose in grande!
La centrale, frutto di una collaborazione Cina/Olanda, si servirà dei moti di marea per creare una differenza di livello tra l’acqua fuori e dentro la diga di circa 1-3 m.
 
Nonostante il valore sia minimo, il volume di metri cubi d’acqua che attraverserà le turbine sarà enorme, portando a valori dell’ordine del GW nella potenza prodotta.
 
Una struttura del genere, inoltre, potrà avere anche altre funzioni: protezione contro onde e tsunami, installazione di stabilimenti di acquacolture, connessione tra isole e la terraferma.
 
Queste ulteriori funzioni permetteranno di abbassare i costi dell’energia prodotta, rendendoli più competitivi.
http://www.powerdtp.nl/default.aspx