Un robot ha per la prima volta eseguito un’operazione chirurgica sui tessuti molli in modo 100% autonomo, ed è più abile dei chirurghi umani

0
3014

Il robot STAR (Smart Tissue Autonomous Robot) ha eseguito la prima operazione chirurgica sui tessuti molli in modo autonomo, senza alcuna assistenza da parte dei medici.

L’operazione, un’anastomosi di 2 parti di intestino,  è stata eseguita sui maiali per 4 volte (in vivo), con grande successo. Si tratta della riconnessione di 2 parti di intestino precedentemente separate, usando dei punti.

Spiegato in dettaglio in un articolo scientifico su Science Translational Medicine, STAR è stato concepito allo Sheikh Zayed Institute for Pediatric Surgical Innovation a Washington, USA.

Valutando l’operazione per criteri come lo spazio tra le varie suture e la precisione, STAR è risultato essere più bravo dei chirurghi umani, e anche più bravo dei precedenti robot guidati dall’uomo realizzati in passato (es. Sistema Chirurgico DaVinci).

In una sola cosa non ha eccelso: la durata dell’operazione. Il robot ha infatti impiegato 35 minuti contro gli 8 minuti della sua controparte umana.

Il chirurgo Dr Peter C. Kim, che ha preso parte allo studio, ha affermato che l’intenzione non è quella di usare i robot per sostituire gli esseri umani, bensì di dotarli di uno strumento estremamente preciso che permetta di sovrintendere l’operazione, e interromperla in caso di bisogno.

In questo modo il chirurgo potrà utilizzare la sua esperienza per controllare l’intervento in maniera più rilassata, affidandosi ai sensori del robot.

 

http://www.wired.co.uk/article/autonomous-robot-surgeon

 


Warning: A non-numeric value encountered in /home2/wae5xs0adbo2/public_html/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 997