Luke Aikins, lo stuntman che si è lanciato da 7000 m senza paracadute atterrando su una rete

0
23347

Luke Aikins, stuntman americano 42enne, ha alle spalle un’esperienza di circa 18.000 lanci da alta quota con il paracadute.

Ma questa volta è stato diverso: egli è dovuto atterrare su una rete di 30 x 30 m, e non era dotato di paracadute nel caso il lancio fosse andato storto.

Luke ha colpito la rete (che è un terzo di un campo da football) alla velocità di 193 km/h; un team di ricercatori ha concepito la rete in modo che rallentasse lo stuntman abbastanza da non fargli colpire il terreno, ma che non interrompesse la caduta in maniera troppo brusca da danneggiarlo.

La rete era sostenuta da 4 pali alti 60 m (circa un palazzo di 20 piani), ed era presente anche una seconda rete di riserva casomai ci fossero stati problemi nella prima.

Durante la sua caduta libera di quasi 8000 m, Aikins è stato guidato da un avanzatissimo sistema, che gli segnalava la giusta direzione da tenere tramite luci verdi, mentre lo metteva in guardia con luci rosse sul sito di atterraggio ogni volta che la direzione era errata.

Luke è stato capace di controllare la sua direzione tramite l’angolazione del suo corpo rispetto al vento, un’abilità acquisita grazie ai suoi quasi 30 anni di esperienza da skydiver.

Il suo casco inoltre aveva un sensore che emetteva un bip più veloce ogni volta che la direzione di caduta si avvicinava al centro della rete, ed un bip più lento quando egli si allontanava (un po’ come i dispositivi che ci aiutano a parcheggiare).

Non è la prima persona a rischiare la vita per la scienza: all’inizio di quest’anno, il fisico norvegese Andreas Wahl si lanciò da un edificio e si fece sparare con una pistola, per dimostrare le leggi della fisica.

http://www.sciencealert.com/this-crazy-ass-skydiver-just-ju…

Video: https://www.youtube.com/watch?v=GaANi96Z-Wg


Warning: A non-numeric value encountered in /home2/wae5xs0adbo2/public_html/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 997