Dieta vegana: i pro e i contro

0
476

Consigliarvi cosa mangiare esula dai nostri scopi, ma analizziamo i pro e i contro di una dieta vegana.

I vegani hanno un rischio ridotto nell’incidenza di malattie cardiache, diabete di tipo 2, pressione alta, cancro, e obesità. Hanno il 15% di probabilità in meno di soffrire di malattie cardiache, e l’8% in meno di soffrire di cancro.

Tuttavia i vegani possono soffrire di carenza di vitamina B12. per la quale sono assolutamente consigliati integratori (è praticamente impossibile assumerla da prodotti vegetali, a parte forse con un’alga detta nori)

La dieta vegana è in grado di fornire un apporto proteico completo: secondo molte fonti i piatti basati sui fagioli di soia contengono tutti gli amminoacidi essenziali di cui il nostro corpo ha bisogno.

Eliminare dalla dieta tutti i prodotti animali, tuttavia, aumenta il rischio di denutrizione per la vitamina B12, la vitamina D, il calcio e i grassi omega-3; per questi nutrienti è assolutamente raccomandata l’assunzione di integratori.

I vegani possono essere a rischio di bassa densità ossea (e maggiore rischio di fratture) senza l’assunzione di integratori.

Durante la gravidanza è ancora più fondamentale assumere integratori: sono stati riportati casi in cui madri vegane con carenza di B12 hanno avuto figli con malattie neurologiche causate dalla dieta.

https://en.wikipedia.org/wiki/Soybean#Protein

https://en.wikipedia.org/wiki/Veganism#Health_effects

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26853923?dopt=Abstract


Warning: A non-numeric value encountered in /home2/wae5xs0adbo2/public_html/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 997